Volterra, cosa vedere di imperdibile

Volterra, cosa vedere in questa zona meravigliosa della Toscana? A una cinquantina di chilometri da Pisa si trova Volterra, borgo medievale di origini antichissime: i primi insediamenti risalgono addirittura agli Etruschi!

Questa magnifica città toscana arrampicata su un colle, con le sue mura e torri, è una meta imperdibile per gli appassionati di storia. Il suo ricco patrimonio culturale si è conservato pressoché intatto per secoli.

Le meraviglie di Volterra si possono esplorare nel tempo di una giornata, perdendosi tra i suoi vicoli caratteristici. Ecco allora un itinerario giornaliero pensato per voi dal team di Exploro!

Volterra, cosa vedere: il fascino della Porta dell’Arco

La città di Volterra, circondata da una cinta muraria, presenta sei porte di ingresso. La più suggestiva è di sicuro la Porta dell’Arco, realizzata con blocchi di tufo e situata a sud. Iniziamo il nostro tour proprio da questo capolavoro risalente all’epoca etrusca, con le sue misteriose tre teste scolpite nella pietra. 

Piazza dei Priori

Il nucleo del centro storico di Volterra è la Piazza dei Priori, luogo centrale della vita cittadina medievale: proprio qui si riunivano i consoli e gli anziani per discutere le leggi e prendere le decisioni più importanti. 

L’edificio principale è il Palazzo dei Priori, costruito nel Duecento e con la forma di un parallelepipedo. Al palazzo appartiene anche una massiccia torre. All’interno, si possono ammirare i meravigliosi affreschi a tema religioso.

C’è poi la sala del Consiglio e quella della Giunta, cuore della vita politica di un tempo.

Un altro edificio prospicente sulla piazza è il Palazzo Pretorio, sede di magistrature importanti come il Podestà. Al suo fianco si trova l’antichissima torre del Porcellino, che prende il nome dalla figura dell’animale che si può vedere sopra una mensola. 

Da non perdere anche il Palazzo Vescovile e Palazzo Incontri, entrambi di epoca moderna. 

Duomo di Volterra e Battistero di san Giovanni

Spostiamoci ora in Piazza san Giovanni, dove si trovano il duomo e il battistero. 

Il Duomo di Volterra, dedicato all’Assunta, è una cattedrale costruita nel dodicesimo secolo sulla base di una chiesa preesistente. Alla splendida facciata, decorata a tarsie geometriche, collaborò anche il grande artista Nicola Pisano. L’interno presenta tre navate con stile tardo-rinascimentale, nonché numerose opere artistiche da ammirare: la Cappella degli Inghirami, il pulpito, la sagrestia coi suoi ricchi baldacchini solo per citarne alcune. 

Il Battistero di San Giovanni, anch’esso di epoca medievale, ha una base ottagonale e una facciata a strisce di marmo bianche e verdi, tipicamente toscana. Vale la pena farsi un giro all’interno, per ammirare il fonte battesimale scolpito dal Sansovino. 

Volterra, cosa vedere: occhio all’Acropoli Etrusca

E se si volessero cercare tracce degli Etruschi? In questo caso l’Acropoli è la tappa ideale! Si trova all’interno del parco archeologico Enrico Fiumi, un polmone verde collocato nella parte alta della città, vicino alla fortezza medicea.

Si potranno osservare le rovine degli antichi insediamenti, specie di quelli che dovevano essere templi ed edifici di culto, che nell’antichità sorgevano sempre nella parte alta del conglomerato urbano.

Il muro più antico risale al settimo secolo avanti Cristo!

Panoramica Volterra Toscana
Scorcio di Volterra, Toscana

Teatro romano

Continuiamo il nostro percorso archeologico sulle tracce questa volta dei Romani, che abitarono Volterra dopo il periodo etrusco: spostiamoci allora nel sito di Vallebuona, che si trova in prossimità della Porta Fiorentina. Il Teatro Romano ci appare in tutta la sua imponenza, insieme a ai resti di un grande complesso monumentale che comprendeva anche le terme. Il tutto immerso in una rigogliosa vegetazione. 

Museo della tortura

Torniamo a passeggiare tra le vie cittadine, questa volta alla scoperta di un museo molto diffuso in Toscana: stiamo parlando del Museo della tortura, situato in piazza XX settembre. Nelle sue sale si trovano antichi macchinari e ricostruzioni che ci fanno fare un tuffo nella storia dell’Inquisizione toscana e negli aspetti più tenebrosi della vita medievale e moderna: un percorso da brividi!

Fortezza Medicea

Come non dimenticare che Volterra fu conquistata da Firenze? A ricordarcelo c’è un’imponente fortezza che domina l’intera città: la Fortezza Medicea, sorta per volere di Lorenzo il Magnifico, signore di Firenze. È composta da due parti, la Rocca Vecchia e il Mastio, e solo raramente si può visitare l’interno. Non ci resta che da fare un giro intorno alle sue mura possenti!

Pinacoteca e Museo Civico

Gli appassionati di storia dell’arte o semplicemente gli amanti della bellezza non potranno perdersi la Pinacoteca di Volterra: situata in via dei Sarti, questa esposizione raccoglie moltissime opere d’arte di valore che per diversi motivi non si trovano nel luogo di collocazione originaria.

Sono presenti grandi pittori di diverse epoche, come il Ghirlandario e De Witte: al museo civico ci si rifanno davvero gli occhi! Ricordiamo che, oltre alle visite guidate, si possono prenotare anche percorsi per bambini. L’ideale per una gita scolastica o per chi volesse avvicinare i più piccini alle bellezze del nostro patrimonio artistico.

Volterra, cosa vedere e cosa mangiare

Siamo arrivati alla fine del nostro itinerario: è ora di cena e stiamo per accomiatarci dallo splendido scrigno di storia e cultura che è Volterra. Ma non prima di aver assaggiato le specialità locali! Torniamo allora nel centro, in Piazza dei Priori, e sediamo a un tavolo del Ristorante Etruria per una cena a base di ricette toscane, immersi in un’atmosfera molto caratteristica.

Nel locale si potranno gustare antipasti tipici toscani a base di salumi e formaggi, primi piatti con pasta fresca, oppure l’immancabile bistecca alla fiorentina, protagonista del menu di carne. E infine, per concludere, un’ampia gamma di deliziosi dessert caserecci come i cantucci. 

Storie Correlate

Scopri anche..

Milano nascosta: 5 posti da visitare e scoprire

Milano non è solo Duomo, Castello Sforzesco e Galleria Vittorio Emanuele. Ecco la nostra...

Visita al Castello di Miramare, tra storia e leggenda

Il Castello di Miramare è un edificio storico e museo che si trova nella...

Cosa vedere in Lombardia, la guida completa

Vuoi visitare la Lombardia e non sai cosa vedere. Nella quarta regione più estesa...

Alla scoperta del Monferrato Casalese, cosa mangiare e cosa...

Vicinissimo al confine con la Lombardia, si trova il Monferrato Casalese, in provincia di...

Brianza, cosa vedere in pochi giorni

La Lombardia non è tutta Milano, montagna e zone lacustri. Ci sono anche delle...

Cosa vedere a Formia in un weekend

Formia, al centro del Golfo di Gaeta in provincia di Latina, è da sempre...

Categorie Popolari

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui